Epidemiologia

Dipartimento di Prevenzione

Epidemiologia
Direttore

Staff
Amalia De Luca - Dirigente Medico
Claudia Zingone - Dirigente Medico
Carlo De Gaetano - Dirigente Medico
Paolo Pizzino - Dirigente Medico
Dario Castaldo - Dirigente Medico
Daniela Guarascio - Dirigente Medico
Vilmerio Gigli - Dirigente Medico
Luciano Vincenzo De Carlo - Dirigente Medico
Paola Scarpelli - Dirigente Biologo

Amministrativo
Nello Guccione - Collaboratore Amm.vo

PEC epidemiologia@pec.asp.cosenza.it
PEC epidemiologia@pec.aspcs.gov.it
Contatti

Afferisce alla U.O.C. Epidemiologia la U.O.S. Promozione ed Educazione alla Salute

orari apertura al pubblico lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 martedì e giovedì dalle ore 16,00 alle ore 17,00
come si raggiunge: in autobus circolare veloce
in auto parcheggio: p.zza Bilotta
sede via degli Alimena 56/b - Cosenza

 Attività
 News e pubblicazioni
 Procedimenti amministrativi
 Regolamenti e modulistica

News e Pubblicazioni
Procedimenti amministrativi
 
Regolamenti e modulistica
 modulo richiesta - atto notorio - delega ritiro  

torna sopra

L’Epidemiologia è un'unità operativa complessa del Dipartimento di Prevenzione, che opera su tutto il territorio provinciale

Di che cosa ci occupiamo
Il principale compito della nostra Unità Operativa è quello di analizzare lo stato di salute della popolazione e valutare l’efficacia degli interventi socio-sanitari; inoltre si aggiungono le attività dell’U.O.S. Promozione ed educazione alla salute rivolte alla comunità in generale e/o specifici target finalizzate a interventi di contrasto ai fattori di rischio modificabili, secondo priorità ed indicazioni nazionali e regionali .

Attività di epidemiologia
Profilo di salute della popolazione e priorità sanitarie.
Il Profilo di salute è un quadro d’insieme degli aspetti più significativi dello stato di salute, del benessere e della qualità di vita della comunità, utile per la programmazione ed il monitoraggio nel tempo delle azioni correttive.
Aree tematiche:
• caratteristiche del territorio
• composizione e struttura della popolazione
• stili di vita
• La distribuzione delle principali malattie (morbosità) e cause di morte (mortalità)
• La percezione soggettiva della salute.
(Materiale consultabile

Sistemi di sorveglianza
La sorveglianza di popolazione è il processo di raccolta, analisi, interpretazione e comunicazione delle informazioni sullo stato di salute della popolazione, attinte direttamente dalle persone interessate, scelte a caso tra gli assistiti dell’ASP e intervistate da operatori appositamente formati.
In Italia e nella nostra Regione sono attivi quattro sistemi di sorveglianza, rivolti alle varie fasce di popolazione a partire dagli otto anni e fino ai cento anni e più; tra questi PASSI (18-69 anni) e PASSI d’Argento (65 anni e più) sono in carico alla U.O. di Epidemiologia, che si occupa anche del coordinamento delle attività su tutto il territorio regionale.
Per maggiori informazioni su PASSI visitare la pagina http://www.epicentro.iss.it/passi/ e su Passi d’Argento la pagina  http://www.epicentro.iss.it/passi-argento/default.asp
Per consultare il materiale vai a news e pubblicazioni

Analisi dei ricoveri ospedalieri e studi valutativi delle attività sanitarie
A partire dalle Scheda di Dimissione Ospedaliera (SDO), che contiene tutte le notizie sanitarie e amministrative relative a ciascun episodio di ricovero, vengono analizzate tutte le cause di ricovero (morbosità ospedaliera) e vengono elaborati indicatori per la valutazione delle attività degli erogatori (strutture di ricovero).

Registro nominativo delle cause di morte (ReNCaM)
Il ReNCaM è un obbligo di legge (DPR 285/90 Regolamento di Polizia Mortuaria) ed è la fonte unica dei  dati di mortalità, necessari per definire lo stato di salute della popolazione. I dati per la creazione del Registro si ottengono dalle informazioni riportate nella scheda Istat di morte, previa opportuna codifica delle patologie e individuazione della "causa principale" del decesso.
Il Registro fornisce, a richiesta degli interessati aventi diritto, la copia autentica della Scheda ISTAT
 modulistica

Altre attività epidemiologiche
Sorveglianza degli incidenti stradali, domestici e del lavoro.
Studi epidemiologici ad hoc su tematiche di interesse della sanità pubblica
Supporto tecnico alle altre strutture aziendali per le problematiche di carattere epidemiologico.
Collaborazione con il Dipartimento Tutela della salute della regione Calabria.
Collaborazione con il Centro Nazionale di Epidemiologia Sorveglianza Promozione della Salute dell’Istituto Superiore di Sanità.

Attività di Promozione ed Educazione alla Salute
Programmi rivolti alla comunità di promozione di stili di vita favorevoli alla salute e interventi di contrasto ai fattori di rischio modificabili, secondo priorità ed indicazioni nazionali e regionali (Programma nazionale del Ministero della Salute “Guadagnare Salute http://www.guadagnaresalute.it/programma/default.asp ).
Progettazione ed attuazione diretta di interventi di educazione alla salute, per aree tematiche e target specifici, individuando  programmi di provata efficacia.
Predisposizione e gestione di protocolli d'intesa/ accordi con enti, istituzioni e associazioni di volontariato, per la realizzazione di iniziative in tema di promozione alla salute.
Supporto tecnico metodologico e consulenza a soggetti interni o esterni all’Azienda Sanitaria  per la progettazione, realizzazione e valutazione di interventi di promozione della salute
Produzione materiale didattico- informativo e valutativo : powerpoint, Opuscoli, Manifesti questionari, ecc.
Indagini sui bisogni informativi/educativi della comunità
Partecipazione a  programmi Nazionali di sorveglianza ( Okkio alla salute –HBSC )Per maggiori informazioni su OKkio alla salute visitare la pagina www.epicentro.iss.it/okkioallasalute/  su HBSC visitare la pagina  http://www.hbsc.unito.it/

 

A.S.P. Cosenza - Web Site Info - Area riservata

La responsabilità dei contenuti presenti su questo sito è dei rispettivi Uffici o persone che ne hanno richiesto la pubblicazione.
La U.O.C. Gestione Sistema Informativo - CED è responsabile solo degli aspetti tecnici-informatici del sito aziendale.