Dipartimento di Salute Mentale Dipendenze attività

Direzione

=

torna sopra

Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cure

  • Consulenze per il  Pronto Soccorso e per ogni Unità Operativa Ospedaliera che ne faccia richiesta.
  • Osservazione e primo intervento presso il Pronto Soccorso e, nei casi dove non è possibile mettere in atto misure extraospedaliere, ricovero del paziente in Reparto, di concerto ed in continuità con gli interventi territoriali dei Servizi di Salute Mentale.
  • Servizio Sociale professionale che garantisce al paziente supporto e collegamento con le famiglie e gli altri Servizi
  • Attività di ricerca e sperimentazione farmacologia
  • Interventi TSO
  • Interventi di TSV
  • Tutor dei tirocinanti
  • Raccolta e sistemazione dati epidemiologici
  • Accettazione e ricovero pazienti in TSO e TSV
  • Emergenza e pronto soccorso i psichiatrico
  • Consulenze presso il pronto soccorso
  • Consulenze presso altri reparti ospedalieri
  • Partecipazione ad attività riabilitative e di risocializzazione
  • Centro per la diagnosi e ricerca malattia di Alzheimer e disturbi correlati

torna sopra

Assistenza Territoriale Psichiatrica

=

Psichiatria Forense

  • Idoneità psichica al proficuo lavoro
  • accertamenti handicap legge 104
  • accertamenti handicap psichico
  • Idoneità psichica porto d'armi
  • accertamenti invalidità civile
  • idoneità alle adozioni
  • idoneità psichica alla guida
  • Idoneità psichica porto d'armi
    PROGETTO FREE-FLY ( delibera n.1992 del 22 luglio 2013)
    CENTRO ASCOLTO DONNA
    TUTELA SOGGETTI-VITTIME
    Il Direttore Generale ASP di Cosenza, dott. Gianfranco Scarpelli, ritiene necessaria la collaborazione di tutto il personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale e delle strutture ospedaliere per poter attuare opere di prevenzione primaria, secondaria e promozione alla salute DEI SOGGETTI-VITTIME.
    Partendo dal dato che l’isolamento ed il disadattamento dei soggetti vittime di violenza di genere è divenuto oggi uno dei principali problemi sanitari e sociali della società moderna, nasce l’urgenza di offrire una risposta adeguata, attraverso l’integrazione delle risorse sanitarie che coinvolga più soggetti.
    A tal fine la Direzione ASP Cosenza ha deliberato la realizzazione del progetto Free-Fly, Dipartimento Prevenzione, U.O. Psichiatria Forense - U.OC. Medicina Legale, coordinato dott.ssa Patrizia Nicotera, in collaborazione con l’Associazione Arché.
    Il progetto Free-Fly è un intervento finalizzato all’individuazione, lo studio, l’approccio terapeutico e riabilitativo di soggetti vittime di maltrattamenti, violenze psicologiche e/o fisiche e abusi.
    Le azioni e gli obiettivi generali che il progetto Free-Fly si propone di adempiere sono :
    Tutela della donna-vittima di violenze psicologiche e fisiche con prevenzione di eventuali epiloghi come l’exitus letalis
    Prestazioni socio-sanitarie più adeguate
    Riduzione del danno
    Prevenzione in collaborazione con le scuole, le famiglie, i servizi sanitari territoriali ed ospedalieri, le forze dell’ordine, associazioni a scopi sociali, comuni, curie, prefettura, provincia, regione, tribunali.
    Free Fly, si avvale della collaborazione del personale specialistico dell’ASP e dell’Associazione Arché, nonché in regime di convenzione, con la Questura di Cosenza ed il Comando Provinciale dei Carabinieri.
    Il progetto si avvale di strumenti già in essere, quali: numero verde d’ascolto (800050590), denominato “ascolto donna”, schede antiviolenza anonime distribuite sul territorio ASP, ambulatorio d’Ascolto e d’Accoglienza, ambulatorio di medicina legale. Attività formative di sensisibilizzazione, informazione e formazione degli operatori sanitari.
    Vedi opuscolo
    IL Direttore Generale Dr. Gianfranco Scarpelli

torna sopra

Servizio Dipendenza SERD

Il Servizio Territoriale delle dipendenze (Ser.D.) è lo strumento operativo del Servizio Pubblico che tutela e promuove la salute assicurando gli interventi di prevenzione, trattamento, cura e riabilitazione per i problemi correlati all’uso/abuso sia di sostanze illegali (eroina, cocaina, cannabinoidi, etc) che legali ( alcol, nicotina, farmaci psicotropi etc. ) e /o da comportamenti paragonabili all’uso di sostanze (gioco d’azzardo, dipendenza da tecnologie, disturbi del comportamento alimentare).
Particolare rilevanza ha l’attività con Enti Pubblici, Enti Privati, Associazioni di Volontariato e del Privato Sociale, Istituti scolastici di qualunque grado, per collaborazioni inerenti la Promozione della salute e la Prevenzione degli stili di vita a rischio.
Il Ser.D opera in modo globale tramite una equipe multiprofessionale e in rete  con uno scambio sinergico tra l’attività ambulatoriale ed il territorio di riferimento dell’utenza,  al fine di fornire risposte alla persona e alla sua famiglia.
Le attività ambulatoriali garantiscono un percorso che prevede una valutazione multiprofessionale del bisogno al fine dell’inquadramento diagnostico ed a cui può seguire la presa in carico e la definizione di un programma di trattamento.
Strumenti essenziali per tale scopo sono la diagnosi, la cura e la riabilitazione di queste patologie.
Il Ser.D. specificatamente svolge le seguenti attività:
     Sensibilizzazione, informazione e formazione rivolti al territorio, alle Istituzioni scolastiche, ai contesti lavorativi, ad Enti, Associazioni, alle Parrocchie in materia di sostanze psicoattive, gioco d’azzardo problematico e patologico e disturbi del comportamento alimentare.
     Diagnosi ed accertamento degli stati di dipendenza da sostanze psicoattive legali ed illegali attraverso accertamenti clinici e di laboratorio.
     Analisi delle condizioni cliniche, socio-sanitarie e psicologiche di utenti che presentano abuso o dipendenza da sostanze psicoattive legali (alcol, fumo ) ed illegali, da gioco d’azzardo e disturbi del comportamento alimentare.
     Individuazione, proposta e attuazione di programmi terapeutici integrati comprendenti trattamenti medici, psicoterapeutici e socio-riabilitativi.
     Individuazione, proposta e attuazione di programmi terapeutici, idonei per ciascun utente, da svolgersi con l’inserimento in strutture terapeutiche accreditate.
     Predisposizione e realizzazione programmi terapeutici alternativi alle detenzione in collaborazione con l’U.E.P.E,
     Collaborazione con L’Ufficio Territoriale di Governo, (T.U. 309/90 art. 75)  per predisposizione e realizzazione di programmi finalizzati alla sospensione della sanzione amministrativa.
     Programmi di sostegno ai tossicodipendenti, alcoldipendenti, giocatori patologici, orientamento a persone con disturbi del comportamento alimentare e alle loro famiglie.
     Visite mediche e controlli ematici per l’accertamento dello stato di salute e delle patologie correlate (epatiti, HIV).
     Certificazione dello stato di tossicodipendenza /alcoldipendenza  e andamento del programma terapeutico.
     Counseling e prevenzione della diffusione delle infezioni da HIV e delle altre patologie correlate.
     Ricerca, progettualità,  monitoraggio, sistema informativo di servizio, documentazione e formazione, relativamente al fenomeno dipendenze patologiche, all’utenza e alle attività del Ser.D.

Il Ser.D. si occupa, inoltre, di garantire l’assistenza ci cittadini non residenti nel territorio di competenza per continuità terapeutica e trasferiti da altri Ser.D. operanti sul territorio nazionale, nonché di cittadini, Istituzioni, Enti che desiderano informazioni o interventi di informazione e di prevenzione.

Il Servizio offre le prestazioni ai residenti nel Distretto Socio –Sanitario Praia –Scalea, ai cittadini italiani regolarmente iscritti al S.S.N. e ai cittadini stranieri  non in regola con le norme di ingresso e di soggiorno muniti del tesserino  STP(stranieri Temporaneamente Presenti)  limitatamente alle prestazioni urgenti o comunque essenziali,
Si accede al Servizio presentandosi direttamente in orario di accoglienza, in alternativa è consigliabile telefonare per prenotare un appuntamento che verra’ fissato in tempi brevi. Può avvenire quindi in forma spontanea e diretta oppure su invio o segnalazione di terzi (Ufficio Territoriale del Governo, carcere, altro Ser.D., o altri Servizi specialistici).
E’ fondamentale un documento di riconoscimento.
Le prestazioni sono gratuite e non richiedono impegnativa.
Il SER.D. non interviene in casi di emergenza o urgenza.

PRIVACY:
La tutela della privacy è garantita dall’ applicazione della legge specifica in materia, dal rispetto del segreto professionale e dalla possibilità di applicare l’anonimato ai dati anagrafici della persona (sulla base del comma 6 dell'art 120 del T.U. delle leggi sugli stupefacenti, legge 309/90).
Per i minorenni è previsto il coinvolgimento dei familiari secondo le vigenti normative.
  Il diritto alla riservatezza si estende anche ai familiari ai quali vengono fornite informazioni solo su formale consenso dell’interessato.

COMUNICAZIONE:
Segnalazioni, reclami, suggerimenti ed elogi si possono formulare verbalmente e in forma scritta presso gli uffici URP aziendali.

Modalità d’ accesso
L‟accesso al Ser.T. può avvenire secondo varie modalità:
volontaria;
su invio delle Prefetture in riferimento agli artt. 75 e.121 della Legge 309/90;
su invio del Tribunale di Sorveglianza in base all‟art.94 della Legge 309/90;
su invio del Tribunale dei Minori nel caso il minore d'età abbia commesso reati correlati all‟uso di sostanze stupefacenti;
su segnalazione di altri enti pubblici.

Il Centro Antifumo (Centro Trattamento Tabagismo: CTT) è stato istituito dall’ASP di Cosenza presso la U.O.C. Ser.T di Cosenza sin dal mese di Luglio anno 2008.
Il centro aperto al pubblico previo appuntamento telefonico svolge diverse attività:
• ambulatoriale con trattamenti terapeutici e  farmacologici sia di sostegno motivazionale di supporto ai pazienti durante il percorso di disassuefazione dal tabacco;
• informativa rivolta alla popolazione generale sul tabagismo e sui trattamenti offerti dal CTT effettuata mediante stand opportunamente predisposti ed attrezzati in punti strategici del territorio quali principali piazze dei centri urbani, nei pressi di edifici pubblici molto frequentati, in ambito sanitario per stimolare ambienti di lavoro liberi dal fumo  come già effettuato presso la sede direzionale dell’ASP di Cosenza e presso l’Ospedale Beato Angelo di Acri;
• interventi e seminari di prevenzione nelle Scuole Pubbliche.
Il personale impegnato nelle attività del centro sono il Direttore della UOC Ser.T, un Dirigente Medico, un Educatore Professionale e l’equipe infermieristica per prelievi ematici e di supporto all’attività medica.
Per quanto riguarda l’attività del Centro relativa all’anno 2014 sono stati accolti e messi in trattamento 60 pazienti e, circa il 60% dei pazienti ha smesso di fumare.
Il trattamento prevede una anamnesi con visita medica e valutazione della motivazione a smettere di fumare; in questa prima fase l’equipe decide di inserire il paziente in trattamento il cui percorso di cura prevede lo svolgimento delle seguenti fasi:
 anamnesi e visita medica previo appuntamento;
 colloquio informativo e motivazionale;
 iscrizione al CTT con compilazione scheda paziente;
 somministrazione test motivazionale e del test di Fagerstrom;
 counseling informativo su dipendenza da nicotina, dipendenza psicologica, gestuale e patologie correlate al fumo;
 trattamento farmacologico con vareniclina;
 misurazione con apposito dispositivo sanitario del monossido di carbonio a inizio trattamento e a fine trattamento;
 sostegno motivazionale e follow up.
Inoltre l’equipe del CTT ha in programmazione ulteriori iniziative da realizzare in accordo con i Dirigenti scolastici per contrastare e ritardare l’iniziazione al fumo tra la popolazione giovanile.

Alcologia

  • La U.O. di Algologia costituisce la struttura sociale e sanitaria di riferimento per prevenzione, diagnosi,cura e riabilitazione dei problemi e patologie alcol correlate. Come si accede: accesso libero e senza richiesta da parte del medico di famiglia
  • Esegue l’accertamento dello stato di salute psicofisica,la raccolta di dati clinico-anamnestici e tossicologici, l’esame obiettivo, la richiesta di esami clinici; diagnosi e cura
  • Realizza programmi terapeutici ambulatoriali di disintossicazione
  • Attua programma terapeutico e socio-riabilitativo
  • Promuove l’inserimento dell’alcolista nei gruppi AA e CAT
  • Realizza protocolli terapeutici e d’intesa con i Dipartimenti anche ospedalieri
  • Collabora con  O.C. Annunziata di Cosenza
  • Collabora con il Servizio Sanitario Penitenziario per interventi di cura e riabilitazione a favore dei detenuti alcolisti
  • Predisposizione e attuazione del programma terapeutico per i soggetti inviati dal Commissione Medica Locale
  • Rilevazione dati statistici ed epidemiologici relativamente alla propria attività ed al territorio Regionale
  • sviluppo di interventi di tipo assistenziale
  • attività di ricerca e analisi epidemiologica
  • interventi di educazione e di prevenzione per i danni causati dall’eccessivo consumo di alcol
  • promuove campagne di comunicazione per supportare le politiche che combattono i danni causati dall’alcol
  • favorisce un approccio coordinato tra i soggetti che operano a vario titolo sui problemi alcol correlati.

torna sopra

Psicologia

=

torna sopra

A.S.P. Cosenza - Web Site Info - Area riservata

La responsabilità dei contenuti presenti su questo sito è dei rispettivi Uffici o persone che ne hanno richiesto la pubblicazione.
La U.O.C. Gestione Sistema Informativo - CED è responsabile solo degli aspetti tecnici-informatici del sito aziendale.